UNA PICCOLA CASA EDITRICE INDIPENDENTE NELLA CAMPAGNA MARCHIGIANA

 

 Gwynplaine è una piccola casa editrice indipendente con sede a Camerano (Ancona) che pubblica saggistica storico-politica d'opposizione e narrativa esordiente di autori marchigiani.

Novità in libreria

Carmine Mangone, Emile Pouget, Comontismo e altri, Sabotaggio mon amour, pp. 162

Euro 13,00 (collana RED), 2013

 

 

Fabio Noio, Il pauperistapp. 132

Euro 13,00 (collana CRISALIDE), 2013

 

"Il pauperista" è un libro scritto solo di frasi. Una quotidianità cadenzata su sopralluoghi ai vari angoli del passato, un rapporto amoroso che si dissolve forse in delitto, brevi accenni di cronache, rapidi incontri e addii. In attesa che il proprio nome non significhi più niente per nessuno. Imperniata temporalmente sul 2004, cioè l'anno della capitale europea, quale Genova formalmente era, e su spostamenti minimi quanto profondi in Germania, la storia è come annegata nella densità della sua scrittura, la quale non abbassa lo sguardo davanti alle cose, bensì le nomina e gestisce in una scorribanda verbale inebriante e criptica. Un libro torbido che trasmette la necessità ineluttabile di infurirare. Perché "chi è capace di leggere viene comportato come un accecato".

 

"Che dov'è iniziato questo procedere alla diserzione, in un luogo ch'è corpo e corpo appena entrato, non voglio più pensare; che un bruciore obliquo, terra negli occhi intempestivamente aperti". 

Mao Tse-tung, Ribellarsi è giusto!pp. 134

Euro 12,00 (collana RED), 2013

a cura di R. Sassi

 

L'enorme complessità del marxismo può riassumersi in una frase: "Ribellarsi è giusto". Per secoli al popolo è stato detto: "Opprimere o sfruttare il popolo è giusto, ma è sbagliato ribellarsi". Il marxismo ha ribaltato questa tesi.

 

Mao Tse-tung è attuale, oggi più che mai. Di più, il pensiero di Mao è indispensabile a chi non vuole arrendersi alla morte delle intelligenze, dei corpi e della natura, a chi propone solo sfruttamento, inquinamento e guerra - l'orizzonte insuperabile del dominio del capitale. Vogliono imporci un "sì" convinto, o perlomeno rassegnato. Mao ci insegna a dire "no". 

Carlo Cafiero, Errico Malatesta, Pietro Gori, Luigi Fabbri

W l'anarchia!, pp. 157 

Euro 13,00 (collana RED), 2013

a cura di A. Senta

 

Il volume raccoglie alcuni scritti sull'anarchia dei più rappresentativi esponenti italiani del movimento libertario tra fine '800 e inizio '900. Non verità storiche assolute, ma stimoli alla critica del mondo odierno e all'azione contro e oltre l'attuale società capitalistica. Gli scritti proposti sono Rivoluzione di Carlo Cafiero, L'anarchia di Errico Malatesta, Le basi morali dell'anarchia di Pietro Gori e L'ideale anarchico di Luigi Fabbri.       

L'idea degli antenati. Poesia del Black Power, pp.163

Euro 14,00 (collana RED), 2013

a cura di J. Lussu /  introduzione di Roberto Giammanco / postfazione di Silvia Baraldini

 

Curato e tradotto da Joyce Lussu, il presente volume raccoglie una selezione di poesie scritte durante gli anni del Movimento per i diritti civili negli Stati Uniti dai migliori poeti del "Black Power". I versi proposti esprimono la sofferenza e la volontà di lotta degli afro-americani di fronte a una questione razziale ancora oggi, nell'America di Obama, tutt'altro che risolta, come spiega Silvia Baraldini nella sua post-fazione all'opera. Con un saggio introduttivo di Roberto Giammanco.     

Maria Grazia Maiorino, L'America dei fari, (racconti)

pp. 147, Euro 13,00 (collana CRISALIDE), 2013

 

Nei racconti di Maria Grazia Maiorino è sempre riconoscibile una voce ricorrente, un passo originale, pur nella varietà delle storie. Uno dei fili conduttori è certamente la natura, e in particolare la terra marchigiana, dal mare all’Appennino, dal profilo delle colline a quello dei paesi, con i suoi personaggi che aleggiano come numi protettori. C’è poi Ancona e il suo porto, incastonati come un “luogo pavesiano” tra desiderio di fuga e nostalgia, tra bisogno di appartenenza e rilkiano sguardo degli addii, punto di partenza per viaggi reali ma soprattutto interiori. Ne "L’America dei fari", l’assenza si fa presenza, le storie danno voce a chi resterebbe muto, magicamente, perfino gli oggetti possono parlare, e gli animali, basta osservarli con attenzione. Basta entrare in risonanza con tutti loro. 


Valerio Cuccaroni, L'Arcatana. Viaggio nelle Marche creative under 35, (con prefazione di Antonio Rezza), pp. 116

Euro 10,00 (fuoricollana), 2013

 

Dalle inesplorate Marche sono sempre più numerosi i giovani musicisti, narratori, poeti, cineasti, illustratori, artisti visivi e performativi che si guadagnano la ribalta nazionale e internazionale. L’universo artistico marchigiano under 35 è in continua espansione e, oltre a raccogliere consensi all’esterno, all’interno del territorio genera, in una reazione a catena, la moltiplicazione degli spazi e dei progetti. Di questo big bang creativo si dà conto in questo libro, frutto di un anno di esplorazioni, pubblicate a puntate nella rubrica «L’arcatana», curata dall’autore per «Il Resto del Carlino Ancona», e aggiornate per l’occasione.

Ratgeb (Raoul Vaneigem), Dallo sciopero selvaggio all'autogestione generalizzata, (con nuova introduzione dell'autore e un saggio di Carmine Mangone), pp. 163

Euro 13,00 (collana RED), 2013

a cura di C. Mangone

 

Pubblicato originariamente nel 1974 dall’ex situazionista Vaneigem con lo pseudonimo di Ratgeb, l’opuscolo rivoluzionario che avete fra le mani è una vera e propria cavalcata anticapitalista, un inno al desiderio della rivoluzione, nonché un elenco appassionante di metodologie e mezzi per realizzarla. La nuova traduzione italiana, finalmente completa, è caratterizzata da un’introduzione dell’autore scritta appositamente per l’occasione, che riprende e pone in una nuova prospettiva alcuni degli incitamenti all’insurrezione libertaria contenuti nel suo pamphlet del ’74. Il tutto viene accompagnato da un saggio di Carmine Mangone, il quale non fa altro che rilanciare l’opzione sovversiva anarchica e “comunizzatrice” agganciandola a vecchi sogni e a nuovi concetti. 

Pëtr A. Kropotkin, L'anarchia 

pp. 129, Euro 12,00 (collana RED), 2013

a cura di A. Senta

 

Il presente volume si compone di tre importanti scritti dell’anarchico e rivoluzionario Pëtr A. Kropotkin. Il primo scritto proposto è il famoso opuscolo "L’anarchia: la sua filosofia e il suo ideale", testo di una conferenza che Kropotkin tiene a Parigi nel 1896 per spiegare ai lavoratori parigini cos’è l'anarchia e quali sono gli scopi e gli obiettivi del movimento libertario. Completano il volume il capitolo "Il Comunismo anarchico" – tratto da una delle opere più importanti e compiute di Kropotkin: "La conquista del pane" – e l’opuscolo "Ai giovani".

Manuale di autodifesa politico-legale del militante

pp. 147, Euro 12,00 (fuoricollana), 2013

a cura del Comitato Promotore "Campagna contro l'art. 270 del C.P. e contro tutti i reati associativi" 

 

Questo “manuale” intende fornire strumenti concreti a chi prende parte attiva allo scontro sociale, per una maggiore conoscenza dei congegni creati al fine di reprimere la variegate forme di dissenso. Vuole essere anche un’occasione di riflessione più generale per rimettere al centro dell’azione politica collettiva di tutti e di tutte noi il valore della solidarietà di classe, un “valore” non inteso in senso morale, ma come elemento concreto attorno a cui sviluppare oggi, in questo contesto sociale, identità e ricomposizione politica.

Oscar Wilde, L'anima dell'uomo nella società socialista. Testo inglese a fronte, pp. 134,

Euro 12,00 (collana RED), 2012

a cura di C. Cretella

 

In questo saggio Oscar Wilde espone la sua idea di società ideale: una società socialista dove è bandita ogni forma di dominio dell’uomo sull’uomo sia economica, sia statuale. Un’idea di socialismo vicina al comunismo anarchico, dove largo spazio viene  lasciato al ruolo dell’artista e alla capacità di autorganizzazione degli individui.

Raoul Vaneigem, Banalità di base, pp. 102,

Euro 10,00 (collana RED), 2012

a cura di C. Mangone

 

Nell’ottica di un rovesciamento radicale del mondo capitalista, l’autore critica le basi dell’asservimento e le dinamiche consumiste della società contemporanea, interrogandosi sull’eventuale ruolo rivoluzionario della “cultura” e introducendo concetti (come quelli di spettacolo e détournement) che faranno la fortuna postuma dei situazionisti. Il testo di Vaneigem è accompagnato da un breve saggio di Carmine Mangone, che contestualizza e critica la brillante esperienza situazionista.  

Paolo Cassetta - Emilio Quadrelli, Noi saremo tutto. Nuova composizione di classe, conflitto e organizzazione,

pp. 192, Euro 14,00 (fuoricollana), 2012

 

C’è una linea comune che unisce i recenti scontri di piazza, con la crisi politica della sinistra italiana, incapace di rappresentare non solo il “nuovo proletariato”, ma anche un'intera generazione. C’è una linea comune che unisce l’assalto alla previdenza e l’ennesimo aumento della precarietà sul lavoro con l’emergere, in Italia, di una nuova e generica figura sociale: il lavoratore dequalificato, non sindacalizzato e disponibile allo sfruttamento. Il libro illustra le linee di questi collegamenti e spiega perché oggi la ricomposizione di classe sia obbligata a percorrere strade nuove. 

Giuseppe Rensi, Contro il lavoro, pp. 152,

Euro 13,00 (collana RED), 2012

prefazione di F. Baleani 

 

"Tutti gli uomini odiano il lavoro. E necessariamente e con ragione: perché il lavoro è meritatamente odioso". 

 Un saggio contro il lavoro, dal filosofo che contrastò Croce e Gentile facendo propria una visione del mondo scettica e pessimistica.

Victor Serge, Quello che ogni rivoluzionario deve sapere sulla repressione, pp. 172, Euro 14,00 (Collana RED), 2012

Prefazioni di E. Hazan e R. Greeman

 

All'indomani della rivoluzione russa Victor Serge è tra coloro che hanno accesso a centinaia di documenti e rapporti della temibile polizia politica zarista, l'Okhrana. Dalla lettura di questa documentazione Serge trae una sorta di guida pratica sulle tecniche di repressione poliziesca, ancora oggi attuale, nell'era della sorveglianza e della repressione "tecnologica".

Joyce Lussu, Un'eretica del nostro tempo. Interventi di Joyce Lussu ai Meeting anticlericali di Fano (1991-1995), pp. 171, Euro 13,00 (collana RED), 2012

a cura di L. Balsamini / introduzione di M. Franzinelli

 

Joyce affronta temi a lei cari e sempre attuali: la riflessione su femminismo, anticlericalismo, pacifismo e antimilitarismo; l’attenzione verso l’educazione delle giovani generazioni; la rivendicazione dell’approccio materialistico alla vita contro le costruzioni astratte e dogmatiche di religioni e ideologie.

Marco Benedettelli, La regina non è blu, pp. 129,

Euro 12,00 (collana CRISALIDE), 2012

prefazione di A. Ferracuti

 

Nello zibaldone di Benedettelli le storie risultano parti infinitesime di esistenze in transito, in movimento, simili all'andamento di un "corto", di un videoclip, dove gli eroi perduti sono sempre più soli e incapaci di essere personaggi, protagonisti. Vivono la loro deriva generazionale di figli indeboliti della nuova Europa in un io disperso (...).

Joyce Lussu, L'uomo che voleva nascere donna, pp. 155,

Euro 13,00 (collana RED)

a cura di C. Cretella

 

Che fa una donna che si trova nell'occhio di una guerra terribile, organizzata e condotta dagli uomini, che ha bruciato tutti gli spazi del confronto civile e non lascia aperto che il confronto delle armi, nell'alternativa tra la complicità e la lotta, tra la schiavitù e la vita?

Giulia Bausano - Emilio Quadrelli, Per Lenin. Materialismo storico e politica rivoluzionaria, pp. 228,

Euro 14,00 (fuoricollana), 2012

 

Il volume è rivolto a un pubblico di lettori interessato ad acquisire strumenti conoscitivi indispensabili per svolgere al meglio la propria militanza politica e sindacale. Raccoglie due saggi di teoria marxista. Nel primo viene analizzato il nesso tra forma-stato e forma-guerra. Il secondo testo introduce il pensiero politico di Lenin provando a discuterne l'attualità.

Anatole France, Sulla pietra bianca, pp. 149,

Euro 13,00 (collana RED), 2011

 

A Roma, un gruppo di amici francesi si riuniscono per discutere e ragionare sull'uomo e sulla civiltà. Religione, colonialismo, imperialismo, socialismo sono i temi principali trattati nelle appassionate discussioni, tra ironia, disillusioni e speranze in un futuro di pace e uguaglianza tra gli uomini. Contiene il noto racconto di fantascienza socialista Per la porta di corno o per la porta d'avorio.

 

 

 

LIBRI GWYNPLAINE PIU' VENDUTI NELLE PRINCIPALI LIBRERIE ONLINE

(DICEMBRE 2015)

 

 

              IBS                          

                               LIBRERIA    UNIVERSITARIA   
Malatesta, Dialoghi sull'anarchia   Malatesta, Dialoghi sull'anarchia
Rensi, Contro il lavoro   Lenin, Tutto il potere ai Soviet
Cafiero Malatesta Gori Fabbri, W L'anarchia!   J. Lussu, Padre padrone padreterno
    
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     

 

Appuntamenti

novità Gwynplaine 2015

Sièyes, Che cos'è il terzo stato (uscita: gennaio 2016)

 

Maiorino, Angeli a Sarajevo (dicembre 2015)

 

Argo. Annuario di Poesia 2015. Poesia del nostro tempo (settembre 2015)

 

Borghi, Mezzo secolo di anarchia (giugno 2015)

 

Pertosa-Santoni, Maledetta la Repubblica fondata sul lavoro (aprile 2015)

 

Bausano-Quadrelli, Classe partito guerra (marzo 2015)

 

Ho Chi Minh, Diario dal carcere (gennaio 2015)

 

 

 

 

                       

Leggete tutte le news.